Eccoci di ritorno per parlare di BlackHawks dopo le due brutte, e forse evitabili ,sconfitte subite contro i Colorado Avalanche a meta’ settimana , la prima per 7-5 a Denver e la seconde per 4-3 in casa alla MadHouse.L’ occasione di rivincita Chicago ce l’ha avuta ieri sera nel “derby” con i Red Wings di Datsyuk e Zetterberg.

Chicago a questa sfida arrivava con un nuovo innesto , l’arrivo di quel Ryan Johnson (FOTO) ,centro , che nelle scorse stagioni aveva calcato le piste di Vancouver e St.Louis. Chiamato in quel di Rockford nelle settimane scorse , dopo solo una gara in AHL , viene chiamato da coach Quenneville per sopperire con la sua quantita’, alla qualita’ mancante in avanti in questo periodo a causa degli infortuni di Kane e Hossa e della non ancora perfetta forma fisica di Fernando Pisani, rientrante stasera , ma ancora non al top della forma.

  La partita inizia con Howard in porta per Detroit e con Crawford per Chicago che , dopo i bruttissimi minuti di gioco sfoggiati da Marty Turco nel match di Lunedì scorso a Denver ,sembra sempre di piu’ essere diventato (PER FORTUNA!) il goalie titolare.

Il primo periodo e’ molto equilibrato , ma Chicago sfrutta cinicamente le chiare occasioni da rete che gli si prospettano, così gia’ al 1.04 passa in PP con la rete di Sharp ( Seabrook, Toews) e raddoppia al 4.32 con Bickell (Pisani,Seabrook) , ma come sempre , subisc una rete per scarsa concentrazione poco dopo il doppio vantaggio al 4.59 ad opera di Eaves (Ericsson, Rafalski). La difesa a questo punto si registra con calma e soprattutto la linea Seabrook-Keith sembra lontana anni luce dagli errori macroscopici delle ultime gare, ed il risultato arriva così alla fine del periodo.

  Il secondo tempo parte sulla stessa lunghezza d’onda del precedente, con le due squadre che si equivalgono in quanto a tiri , anche se gli Hawks sembrerebbero avere qualcosa in piu’ , tant’è che passano di nuovo al 31.22 con Thomas Kopecky (FOTO) assistito da Campbell e Hjalmarsson , 3-1 Chicago. I Red Wings ci provano a rifarsi sotto ma Crawford e’ bravo in due occasioni su Datsyuk e Cleary a tenere il risultato invariato fino al 40.00

Il terzo tempo perde di intensita’ , Chicago amministra senza strafare piu’ di tanto e Detroit forse e’ gia’ rassegnata alla sconfitta. A 58.56 l’ultima rete della gara di nuovo con Kopecky che servito da Dowell e Skille , segna il 4-1 finale .

  Detroit sconfitta e tutti con la testa a stanotte per la gara casalinga contro i Kings di Doughty e Kopitar.

Annunci