Una partita bella, tecnica e combattuta quella andata in scena al Pala Tazzoli di Torino tra Ev Bozen e Real, risolta solo dal lampo e dalla classe di Anna De La Forest. Andiamo con ordine, partita che comincia con una fase di studio delle due squadre che si fanno vedere in zona d’attacco con un tiro di Anna De La Forest per il Torino e Wally Kaser per il Bozen che i portieri parano agevolmente.

L’unico gol della partita arriva a 5:56  quando Anna De La Forest riceve un assist dal duo Elisa Ballardini-Denise Orifici e si invola verso la porta di Giulia Mazzocchi, un difensore le si fa incontro cercando di fermare la conclusione della torinese, ciò però non basta ed il tiro si insacca a sinistra della goalie bolzanina. Un Bozen che prova a reagire mettendo molta pressione alle giocatrici del Real in fase di impostazione, ma è ancora il Real con una combinazione De La Forest-Galliana a creare i maggiori grattacapi, la conclusione finisce però fuori tra il disappunto del pubblico di casa.

Nel secondo periodo troviamo un Bozen che parte decisamente più carico e con la voglia di agguantare il pareggio, su tutte spiccano Eleonora Bonafini e Diana Da Rugna che provano con le loro serpentine a mettere in difficoltà le torinesi, a riscaldare il pubblico di casa dopo due powerplay non andati a buon fine con la difesa del Bozen brava a neutralizzare le conclusioni delle attaccanti torinesi, ci pensa Elisa Ballardini che prova la giocata personale liberandosi di una giocatrice del Bozen e trovando l’opposizione di Giulia Mazzocchi, molto attenta nella circostanza.

Terzo periodo con due penalità per parte e che vede il tentativo finale di agguantare il pareggio delle ragazze di coach Fedrizzi che si trovano davanti ad una vera e propria saracinesca, Chiara Traversa infatti chiude definitivamente la porta  neutralizzando tutte le azioni da gol bolzanine, su tutte spicca la parata su Eleonora Bonafini che strozza l’urlo in gola al Ev Bozen.

Una bella partita tra due squadre che hanno dimostrato di saper giocare un buon hockey e saper dare veramente spettacolo. A fine partita Wally Kaser dichiara “Oggi ci abbiamo provato ed abbiamo avuto anche diverse occasioni, ma Chiara oggi era come un muro. Di positivo oggi c’è il fatto che abbiamo capito di potercela giocare con loro e anche batterle, nonostante in tre occasioni non ci siamo riuscite, ma il campionato è ancora lungo”.

Annunci