Se cori e striscioni rimangono ancora uno stumento fondamentale per i tifosi per far sentire le loro opinioni,nell’epoca dei social network altrettanto importanti diventano anche altri strumenti di comunicazione,come i Forum di discussione e i gruppi su Facebook.

Proprio uno di questi gruppi è ultimamente balzato agli onori della cronaca dei principali portali online Ticinesi:TIO,Ticinonews e il mattino della domenica hanno dato spazio al gruppo “Habisreutinger vattene,Geo e Vicky Mantegazza salvateci”,che annovera quasi 500 iscritti,scontenti della gestione del club bianconero e sopratutto del Direttore Sportivo Roland Habisreutinger,invitato senza mezzi termini ad andarsene.

Hockeyonline ha intervistato per voi il fondatore del gruppo,Jhon Samtron,giovane (28 anni),ma da sempre appassionato dei colori bianconeri (“seguo il Lugano da quando avevo 7 anni”),e che ha voluto con questo gruppo raccogliere l’opinione di un ampio numero di tifosi.

S.M.: Ciao Jhon,nel 2006 il Lugano è campione Svizzero,nel 2010 quasi certamente sarà costretto a disputare i play-out:cosa è successo secondo te?

J.S.: Semplice,nel 2006 diventammo campioni svizzeri con un certo Beat Kauffman,uno dei massimi conoscitori di hockey su ghiaccio del nostro paese….

S.M.: il tuo gruppo su Facebook,conta su quasi 500 iscritti ed è in crescita continua,pensi di aver recepito il malumore di tutti i tifosi bianconeri?

J.S.: Della stragande maggioranza sicuramente, con questo gruppo ho voluto inglobare tutte le accuse (alcune più giustificate di altre) rivolte al DS da parte dei sostenitori bianconeri, camminando per i corridoi della Resega insomma ne ho sentite di tutti i colori..

S.M: Nel tuo gruppo hai elencato quelli che secondo te sarebbero gli errori di Roland Habisreutinger,ma quale è quello che davvero non gli si può perdonare?

J.S.:Al primo posto metterei la scelta degli stranieri, al secondo l’aver affidato la guida della prima squadra ad un tecnico privo d’esperienza come Bozon.

S.M.:Spezziamo una lancia a favore del DS:in molti a Kloten, la sua squadra precedente, erano dispiaciuti per la sua partenza ,e a lugano ha ereditato una situazione pesante….

J.S.:Non vedo perchè a Kloten, risultati alla mano, qualcuno dovrebbe rimpiangerlo, gli aviatori si stanno ritagliando delle soddisfazioni che vanno ben oltre le più rosee aspettative, a Lugano Habisreutinger ha ereditato una situazione difficile questo è evidente, ma un uomo d’esperienza e competente probabilmente avrebbe apportato ben altri correttivi.

S.M.:Immaginati DS per un giorno:quale è la mossa che faresti subito?

J.S.:Adesso come adesso nessuna, i playoff ormai sono un miraggio, ma qualche mese fà sicuramente avrei cambiato in blocco gli stranieri (fatta eccezione per Bourque) e avrei affidato la guida della prima squadra ad un tecnico esperto e carismatico (sulla falsa riga di quanto fatto ad Ambri con Costantine)

S.M.:Sui vari forum dei tifosi bianconeri ti si muovono alcune critiche,le più importanti sono che il tuo gruppo non rappresenta tutti i tifosi,e che se anche il ds se ne andasse,la situazione non cambierebbe:come rispondi?

J.S.:E’ impossibile fare l’unanimità, ogni tifoso ragiona con la propria testa, con questo gruppo ritengo comunque di rappresentare al meglio il pensiero della stragrande maggioranza dei tifosi, basta andare alle partite e parlare un pò con la gente.

S.M.:Nel tuo gruppo,rivolgi anche un appello alla famiglia mantegazza perchè riprenda in mano attivamente le sorti della squadra,eppure Vicky Mantegazza ha recentemente difeso l’operato del ds:cosa significa secondo te?

J.S.:Vicky Mantegazza in qualità di vice-presidente ricopre una carica istituzionale nel club ed è obbligata a rilasciare certi tipi di dichiarazioni volte anche e stemperare un attimo gli animi, in ogni caso anche nel recente passato abbiamo sentito frasi analoghe nei confronti della commissione tecnica e sui vari allenatori che si sono succeduti a Lugano, vedi Bozon-Bertaggia, piuttosto che Kenta Johansson o Slettvoll.
Adesso è giusto che dica cosi, poi a campionato concluso la società dovra valutare bene la situazione, una cosa è certa il rapporto tra questo DS e i tifosi è irrimediabilmente compromesso, andare avanti sarebbe controproducente in tutti i sensi.

S.M.:Infine una tua considerazione personale:cosa potrebbero fare i tifosi per dare una mano concreta alla squadra?

J.S.:I tifosi ormai non sanno più cosa fare ma ritengo che in nessun modo possano aiutare attivamente questa società a venire fuori da questa situazione, se non magari portando all’attenzione quello che secondo noi è il male assoluto di questa società, persone sbagliate al posto sbagliato (presidente, alcuni membri di cda, e ovviamente il direttore sportivo)

S.M.:Ciao Jhon e grazie per la disponibilità

J.S.:Grazie a te per l’intervista

Annunci