(Comunicato Stampa Real Torino)

Foto by realtorino.net

Al Pranives di Selva di Valgardena difficile esordio per i torinesi nei play-off 2010-2011: privi di Sinkovic (per lui si prospetta uno stop per tutto il resto della stagione n.d.r.) e Pace (problemi muscolari), senza l’inserimento di rinforzi dal Valpellice nonostante il calendario favorevole, e con un Platé ancora a riposo che lascia il posto al giovane Tura, i torinesi non reggono l’impatto contro la formazione ladina che si conferma una vera e propria corazzata.
Lo 0-0 non dura che 2′ con Bourassa che dalla blu insacca l’1-0 in powerplay, ma ad essere evidente è il timore reverenziale che il Real paga in gioco e pattinaggio per i primi e determinanti 20′. All’8′ Watson, al 12′ ancora Bourassa ed al 16′ Schaafsma allunga per i gardenesi il primo parziale sul 4-0, determinando l’inerzia dell’incontro in modo irreparabile.
Nel secondo periodo, un Real più tonico e deciso da battaglia in pista, rendendo colpo su colpo ad un Gherdeina debordante anche sul piano fisico. Un guizzo di Petrov in powerplay al 25′, servito da Capitan Stricker, accorcia le distanze per il temporaneo 4-1, che viene peró ripreso dopo appena 3′ da Demetz che, in superiorità numerica, ristabilisce le distanze sul 5-1. Gli scontri sono violenti e si respira aria playoff sul ghiaccio: ne fanno le spese Petrov (colpito al volto) e Laine, ma i torinesi non arretrano e, pur pagando ai ladini chili di peso e centimetri d’altezza, giocando un egregio periodo centrale.
L’ultimo periodo, pur conservando i tratti rudi e duri, propri di un match play-off, non dona scossoni alla formazione piemontese, ma anzi concede ai padroni di casa l’ulteriore allungo con Wallemberg al 44′, ed a Watson al 45′.
Il match, troppo sbilanciato nel punteggio a favore dei gardenesi per ipotizzare qualunque reazione, si chiude sul 7-1: un risultato imponente, ma che non deve preoccupare oltre il punto nella serie: mercoledì a Torino sarà un’altra partita, e il Real scenderà sul ghiaccio per dare battaglia ed onorare pista ed avversari; sebbene il Gherdeina sia formazione potente e costruita specificatamente per la vittoria finale, già lo scorso anno un sorprendente Real aveva invertito l’inerzia e sfiorato il colpaccio.
Il Gherdeina ora guida la serie 1-0, e per passare il turno servono 4 vittorie: benvenuti ai playoff.

GHERDEINA – REAL TORINO INA Assitalia 7-1 (4-0; 1-1; 2-0)
Tiri: Gherdeina 51 – Real 27
Penalità: Gherdeina 16 – Real 20
Spettatori: 666

Annunci