Brunico, Leitner Solar Arena – 22 febbraio 2011 – 67’08”: il puck scagliato dal bastone di Vince Rocco, che si insacca nella gabbia alle spalle di Mikko Stromberg, non solo regala all’ Alleghe il primo punto in questa serie “best of seven” dei quarti di finale contro il Valpusteria, ma permette alle civette agordine a più di due anni di distanza di vincere uno scontro diretto contro i lupi pusteresi.

Illusione Jensen per Brunico (qui in azione a Pontebba) Foto by Maurizio Condolo

I biancorossi di McKenna potevano già portare a casa il successo nei minuti regolamentari quando nel terzo drittel, a due minuti dal termine, appena rientrato sul ghiaccio dopo la penalità Darrel Scoville in controfuga dava il vantaggio agli agordini; ma a meno 23” dall’ultima sirena Joe Jensen scagliava un puck che, infrangendo il “fortino” davanti a Dennis, rispediva le civette nell’incubo di una probabile capitolazione all’overtime.

Che i lupi di Mair, pur giocando un hockey migliore, non fossero così irresistibili si era già visto nei primi due match; anche gara 3 si è svolta sull’equilibrio dando sempre l’impressione che la risoluzione sarebbe maturata a “fil di cotone”.

Parte subito in vantaggio il Valpusteria con Taggart Desmet che al 3’48” coglie Dennis impreparato e lo infila con uno “slap shot”. La reazione alleghese non tarda ma Stromber c’è!

Le civette trovano il pareggio con Sarno agli inizi della frazione di mezzo; Botta e risposta continuo ma al 37’ Persson fa vibrare i ferri della gabbia di Dennis centrando in pieno la traversa; 90” dopo, sempre lo svedese la sfiora di pochi millimetri.

L’ultimo drittel è un arrembaggio pusterese alla gabbia di Dennis che dopo diversi miracoli non può nulla sul solito Desmet che al 51’09” in PP, assistito dal “gemello” Sirianni, uccella il golie delle civette per la seconda volta. Alleghe non demorde e al 55’20” Da Tos serve a Rocco un puck prezioso che l’asso italo-canadese spinge alle spalle del golie giallonero. Pochi secondi e Scoville va a scaldare il pancone, ma invece di essere l’inizio di una nuova resa e solo il preludio al finale da cardiopalma raccontato all’inizio.

Giovedì 24 al “De Toni” sarà ancora “battaglia” vera; Alleghe ci crede, ma i lupi anche se feriti rimangono sempre affamati!

 Per Hockeyonline by Federico e collaboratori

Annunci