Foto by Max Pattis

Ciao Rene, cominciamo parlando del campionato, forse dal Merano ci si aspettava qualcosa di più…

Di sicuro la stagione non è andata come io e tutti quanti ci immaginavamo, ma c’erano varie cose che sono andate store quest`anno dall`inizio fino alla fine della stagione e ciò ha fatto sì che non siamo stati in grado di dare il massimo.

L’avversario più duro di questa stagione qual’è stato?

Per me sicuramente il Vipiteno ha una marcia in più di tutte le altre squadre, in piu giocano con un sistema con cui riescono a mettere sotto pressione ogni avversario, ma allo stesso modo riescono a difendere bene.

Raccontaci, c’è stata la cosiddetta “bestia nera” per te?

Beh i miei ex compagni Pichler e Bustreo mi han fatto fare una vita dura in ogni partita.

Parliamo del tuo giovane backup, Quagliato, che ci puoi dire di lui?

Quagliato è sicuramente un portiere talentuoso, se lavora sodo può avere un buon futuro.

E Rene Baur cosa ci dice del suo futuro?

Il mio futuro è ancora aperto, adesso è un po’ presto di parlarne…. C`è ancora tempo…

Tragust, Commisso, Baur e altri ottimi portieri italiani in A2… Mentre Hell e Camin in A1 fanno panchina, è così dura essere portiere in Italia?

Sono già state fatte molte parole sulla nostra situazione e sinceramente facendone di ulteriori non si cambierà nulla. L’unica cosa è:  Se io dovessi avere uno figlio gli chiederei di non fare portiere in ITALIA.

Annunci