(comunicato stampa Hc Valpellice)

La Valpe perde anche Gara 3 in una match che, come i due precedenti, gioca alla pari dei più quotati avversari ma che perde all’overtime dopo aver, come sempre, lottato come leoni, sofferto, subito e poi rimontato con tenacia nel terzo tempo grazie alla doppietta di Luch Aquino. Una serie di semifinale veramente sfortunata con una sconfitta di misura, una ai rigori ed una all’overtime, sempre bersagliati da arbitraggi che definire mediocri è un eufemismo e che, quindi, lasciano un grande sapore amaro malgrado il grande orgoglio per quanto dimostrato da tutti i ragazzi i pista.
Sempre gli stessi effettivi da ambo le parti e stesso assortimento di linee presentate dalla coppia Ellis – Francella; arbitrano ancora Gagliardi e Soraperra.
Primo tempo con più Valpe che Valpu ma i Bulldogs non sfruttano nei primi minuti due ghiotte superiorità numerich; poi da metà match il gioco si fa più equilibrato con i due portieri impegnati ma in grado di controllare con tranquillità. L’azione più pericolosa viene dagli Aquinos verso fine tempo ma Stromberg e Kelly salvano.
Nel secondo tempo, come sempre, è il Val Pusteria sornione che al 24° passa a condurre con Max Oberrauch ben imbeccato da Loyns e poi, sull’entusiasmo, a spingere davanti alla porta di Regan. I biancorossi si difendono con grinta ma raramente riescono nelle controfughe ed anzi sono prima Hofer e poi Jensen a sfiorare il raddoppio che puntualmente arriva a due dalla sirena con una bella discesa di Bona ad imbeccare Cullen che spinge in rete. Al goal vibranti proteste della panca valligiana che vorrebbe la prova TV per un tocco di pattino che viene negata dall’ineffabile coppia in bianconero che, anzi, affibbia 10 minuti per proteste a Ganzak scatenando gli animi dei contendenti che iniziano una piccola rissa; in panca puniti finiscono Trevisani, Desmet e Pichler e subito dopo Helfer e Martinelli; poi fortunatamente suona la sirena per un tempo sicuramente di marca giallo nera con 16 tiri contro 4!
Terzo tempo esaltante come solo il cuore della “pazza” Valpe può assicurare; ci pensa il Top Scorer Luch Aquino nello spazio di due minuti a segnare una magnifica doppietta prima in powerplay su assist di Nikiforuk poi in controfuga, con la Valpe in inferiorità numerica, sempre assistito dal piccolo numero nove.
I Lupi sbandano e i valligiani danno l’idea di poterli tramortire ma non riescono ad impensierire Stromberg mentre dall’altra parte è “The President” Regan a sciorinare tutto il suo repertorio per tenere il prezioso pari fino all’overtime con ben 15 parate di fila.

Overtime di grande emozioni con conclusioni pericolose sia della Valpe con Stricker sia del Pusteria fino al 5° quando viene fischiata un’incredibile penalità fischiata dal pessimo Soraperra a Stricker che costringe i biancorossi in tre uomini.
Scampato il pericolo non viene fischiata una penalità su Luciano Aquino e, sull’azione seguente, è Kelly ad infilare il disco che vale, forse, l’accesso in finale.

H.C. VALPUSTERIA – H.C. VALPELLICE BULLDOGS 3 – 2 (0-0) (2-0) (0-2) (1 – 0)
24.08 Oberrauch
38.00 Cullen
42.24 L. Aquino (Nikiforuk)
44.16 L. Aquino (Nikiforuk)
O.T. Kelly

Annunci