Ci è voluto un doppio supplementare per permettere aWashington di vincere gara 4 ed espugnare New York. I Rangers dal canto loro hanno da mordersi le stecche perchè in vantaggio di tre reti alla seconda sirena nel ultimo drittel si sono visti raggiungere dai Capitals. Come da copione in questi quarti la prima frazione termina a reti inviolate. Al 5’24” della frazione centrale Artem Anisimov sblocca lo scoore regalando il vantaggio ai newyorkesi. Un micidiale break porta i Rangers a triplicare il punteggio, prima con Marian Gaborik servito magistralmente da Fedotenko al 13’40” e 7″ dopo Brandon Dubinsky ancora ssistito dal russo insacca alle spalle di Neuvirth. I Capitals non ci stanno a capitolare e al 2’47” del terzo tempo accorciano con Alexander Semin. Washington insisite e un minuto dopo è Marcus Johansson a raddoppiare. New York cerca di contenere l’assalto dei “capitolini” ma al 12’o7 ancora Johansson gela il Madison Square Garden portando i Capitals al pareggio. Pochi secondi dopo Neuvirth salva la gabbia con uan spettacolare parata su una fucilata di Gaborik. Si va ai supplementari ma un tempo non basta. AL 12’36” del second OT Jason Chimera diventa l’eroe della serata uccellando Lundqvist e regalando a Washington il terzo punto nella serie. Ora i Capitals hanno tre match point a favore per chiudere il quarto di finale e accedere alla semifinale della Eastern Conference e puntare verso la Stanley Cup. Ai Rangers ora serve un “miracle”!

Annunci