Sei gol alla Korea, l’Italia si è decisa finalmente a fare l’Italia regolando per 6-0 i koreani. La prima marcatura italiana dopo circa undici minuti avviene ad opera di Marco Insam, al primo gol di questo  mondiale, assistito dall’asse tutto bolzanino Egger-Scandella, per Thomas Tragust si tratta di un primo tempo con il giusto piglio, pochi interventi, ma tutti a blindare il fortino azzurro.

Dopo quattro minuti dall’inizio del secondo periodo ci pensa Giulio Scandella ad entrare a referto, confermando una rassegna mondiale che lo ha visto in grande crescita. Passano a malapena dieci minuti ed è ancora la linea delle Volpi a sbloccare il risultato, gol di Marco Insam e assist del duo Scandella-Egger, grande serata questa per i Bolzanoboys. Il secondo periodo dice quindi Italia-Korea 3-0.

Pronti via e nell’ultima frazione di gioco bastano quarantasei secondi a Alexander Egger per timbrare il cartellino alla voce marcatori, assistito dal neo acquisto del Thurgau Armin Helfer e da “pisolo” Mike Souza. C’è gloria nel finale anche per Thomas Larkin che si toglie la soddisfazione della prima marcatura azzurra, mentre a due minuti dalla fine Pat Iannone chiude il risultato su assist di Ryan Watson, su di lui ci aggreghiamo alla miriade di italiani che chiede, ma davvero un giocatore del genere serviva alla Nazionale? Ed aggiungiamo, ma davvero un Kostner, un Traversa per fare dei nomi non avrebbero potuto fare lo stesso, se non meglio?

Annunci