Di Tamara Bergamaschini

Foto by Jukka Rautio / HHOF-IIHF Images

Prima partita di questo Mondiale per Norvegia e Svezia, partita che sulla carta sembrerebbe già scritta, senza nessuna possibilità per la Norvegia di vincere e con l’obiettivo di limitare i danni, ma si sa le prime partite di un Mondiale hanno già giocato anche in passato brutti scherzi alle favorite e a sorpresa la Norvegia batte la favorita Svezia 5-4 ai rigori. Grazie a questo risultato la Norvegia porta a casa la sua prima vittoria nella storia dei Mondiali.
Il primo periodo vede la realizzazione di 3 dei 4 goal della Svezia, anche se questo periodo in realtà risulta molto più equilibrato di quanto possa sembrare dal punteggio con cui si è concluso. La Svezia realizza la prima rete grazie a Eriksson dopo 6:21 di gioco, che riceve un passaggio in profondità da Nillson e supera l’estremo difensore norvegese Haugen. Poco più di un minuto dopo è la Norvegia a mostrarsi pericolosa prima con un buon tiro parato da Ersberg e subito dopo, grazie a Roymark in PP, si riporta in parità. La Svezia cerca però di riportarsi in vantaggio e all’11.41 grazie a Berglund si porta sul 1-2 e sempre lui al 15.01 con un ottimo tiro preciso di polso porta la sua squadra sul 1-3.. In chiusura di periodo gli svedesi all’ultimo minuto di gioco segnano una rete che però viene annullata in quanto realizzata a gioco già fermo.
Nel secondo periodo la Norvegia sembra un’altra squadra dominando letteralmente il periodo centrale.
Dopo solo un minuto di gioco sfruttando un PP riescono a ridurre lo svantaggio grazie alla rete di Ask e al 33.45 si portano in pareggio sempre in situazione di PP con la rete di Holtet. Negli ultimi minuti di questo periodo la Norvegia fa di tutto per portarsi in vantaggio, ma la situazione resta invariata.
A metà de terzo periodo Eriksson realizza la doppietta personale sbloccando nuovamente il risultato e aprendo quindi la strada verso la vittoria, ma la Norvegia non ci sta a perdere e Bastiansen con un tiro che passa tra i gambali di Ersberg riporta il gioco in parità.
Si va quindi prima all’OT che però non porta a variazioni del risultato e successivamente ai rigori.
Ai rigori Skroder Per-Age realizza per la Norvegia mentre il portiere norvegese para il primo tentativo di Eriksson, poi è Mathis Olimb che realizza per la Norvegia e dall’altro lato Berglund manca la porta consegnando questa storica vittoria alla Norvegia.
Lunedì la Norvegia affronterà gli USA e la Svezia dovrà riscattarsi con l’Austria battuta 5-1 in apertura dagli USA.

Annunci