Di Maga Mastra

Lo stadio di Bratislava ha visto sfiorare il miracolo sta sera, nel match Slovacchia-Germania.

Foto by Matthew Manor / HHOF-IIHF Images

Il primo periodo si ricorda per le frequenti interruzioni, ma con un gioco veloce ed equilibrato.
Dopo appena 5′ minuti la tifoseria slovacca ammutolisce di fronte al grosso rischio che corre la propria squadra, per far fronte ad un attacco avversario, infatti, la difesa tenta di deviare il puck che rimbalza come un pallone e sfiora l’autorete.
Poco dopo la Germania,particolarmente vivace, si vede costretta a giocare 3 contro 5, ma difende molto bene la propria inferiorità numerica riuscendo anche a guadagnare un rigore per un fallo di Hossa verso Reiner. Opportunità però che fallisce. Il primo tempo si conclude così senza altre azioni degne di nota.

La Germania si rende protagonista del secondo periodo già dai primi minuti quando Muller, su assist di Ulmann e Greilinger riesce a prendere in controtempo Halak e “parcheggiare” il puck in porta.
Via via i tedeschi dominano mettendo a segno altre due reti al 14′ con Tripp e solo dopo 3 minuti con Hordler in triangolo perfetto con Muller e Ulmann.. Si conclude con un secco 3- 0

La Slovacchia rientra in spogliatoio con la coda tra le gambe. Visi scuri anche tra i tifosi, che ormai si animano solo quando si accorgono delle telecamere.

Inizia il terzo tempo e la Germania va di nuovo a segno con Shutz dopo appena 5′. Per la Slovacchia sembra si prospetti una sconfitta rovinosa, ma a quanto pare è una squadra che non ama darsi per vinta.
Dopo appena 26 secondi,infatti, la Germania subisce il primo gol di questi mondiali: Bartecko sale deciso, passa a Navy che arriva velocissimo presso la porta e al volo, con uno spettacolare avvitamento, conquista la porta.
In 10 minuti la Slovacchia si porta sul 4-3 (Stampe 7° minuto e Demitra al 12°) e ritorna a far sentire il fiato sul collo alla Germania che da ora chiari segni di timore e confusione.

Nonostante questo insperato, ma desiderato recupero la Slovacchia non riesce a pareggiare i conti con un’abile e preparata Germania e si vede costretta a rinunciare al miracolo incassando la sconfitta.
La partita, meritatamente, si conclude con la vittoria per 4 a 3 della Germania, che ha mantenuto un uguale tensione di gioco dall’inizio alla fine.
Forse per il prossimo match la Slovacchia dovrebbe credere di più a se stessa che ai miracoli…

Annunci