Di Luca Cinquanta

Alla Ladislav Trojak Aréna di Kosice si arriva sino all’overtime per chiudere il match del Gruppo B.

 

La nazionale selezionata da Dave Henderson riesce nell’impresa di raggiungere la Seconda Fase del Mondiale di Slovacchia 2011. Alla Ladislav Trojak Aréna di Kosice è necessario l’overtime per chiudere il match, proclamando l’accesso al turno successivo per i transalpini e l’ingresso nel Gruppo Retrocessione per la Bielorussia.

Il primo periodo dell’incontro vede la Francia impegnata a mettere sotto pressione Andrei Mezin, estremo difensore della Bielorussia. I transalpini sovrastano gli avversari costruendo un bel gioco offensivo, chiudendo il periodo con 16 conclusioni a rete, contro le 9 degli sfidanti. Il goal del vantaggio, per i blues, arriva al 12.35 con Laurent Meunier, abile nel servire Kevin Hecquefeuille, piazzatosi sulla linea di zona e rapido nel concludere con una potente rasoiata, deviata in porta da Sacha Treille, gigante dei Malmo Redhawks.

La Francia si mantiene in zona offensiva anche nel secondo periodo, costruendo un gran gioco, senza riuscire a segnare il raddoppio. La nazionale bielorussa riesce a farsi spazio nella linea difensiva transalpina, trovando un grandioso Cristobal Huet, portiere del Fribourg-Gottéron, a chiudere ogni spazio.

Gli ultimi venti minuti del tempo regolamentare evidenziano un cambio di mentalità da parte della Bielorussia, rientrata sul ghiaccio della Ladislav Trojak Aréna di Kosice con grande determinazione. I transalpini subiscono gli avversari, fermati dall’ottimo Cristobal Huet, sempre attento ed abile nel negare il goal ad Andrei Stas in situazione di penalty (48.22). Quando sul cronometro mancano circa cinque minuti, al 55.32, Sergei Demagin, giocatore del HC Dinamo Minsk, devìa in rete la conclusione di un suo compagno, riportando il risultato in parità: è overtime.

Il tempo supplementare dura meno di un minuto grazie a Kevin Hecquefeuille, scelto dal roster dei Kolner Haie di Colonia. Il transalpino lascia partire una potente rasoiata battendo Andrei Mezin, regalando alla Francia la promozione al Secondo Turno. La nazionale selezionata da coach Dave Henderson, giustamente in festa alla fine dell’incontro, raggiunge l’obiettivo che, ad inizio Mondiale, sembrava inarrivabile per molti addetti ai lavori. I blues, con la sicurezza di partecipare al prossimo Canada (in testa al girone con 5 punti), Svezia (4), Svizzera e Stati Uniti (entrambe a quota 4) e la Norvegia, con 2 punti. La Francia accederà al Girone F con il punto conquistato nel Girone B.

Annunci