Archiviata la sconfitta ai rigori contro i cugini “super” del Canada (vedi video), l’armata yankee ha sudato per superare una Francia decisamente agguerrita in questo mondiale. I transalpini passano in vantaggio nel primo periodo al 5’25” con Sacha Treille. Una serie di penalità dei Blues facilitano il ritorno degli USA che al 16’06” con Derek Stephan servito dall’omnipresente Blake Wheeler trovano il pareggio. Nel drittel centrale la squadra a stelle e strisce dopo un solo minuto si porta avanti con capitan Mark Stuart e 4 minuti dopo allunga con Chris Kreider ristabilendo la giusta gerarchia. Ma i “galletti” non demordono e costringono gli USA al fallo, tuttavia i PP transalpini non incutono grossi incubi a Ty Conklin. Nell’ultima frazione sono ancora i francesi ad avere la superiorità numerica segno che la pressione nel terzo USA è forte ma Conklin capitola solo al 55’30” su un puck di Laurent Meunier. “Fort Gordon” resiste fino al 60′ portando in saccoccia tre preziosissimi punti in vista del proseguo mondiale. L’ultima sfida per gli yankee in questa seconda fase del torneo li vedrà opposti ad una non stellare Svizzera.  L’accesso ai quarti sembra solo una questione di tempo e di matematica; gli elvetici dovrebbero compiere due imprese contro Svezia e Usa per accedere alla fase calda; ma nell’hockey la parola fine è sempre all’ultima sirena.

Annunci