La Svezia conquista le semifinali dopo aver superato la Germania e andrà ad incontrare la Repubblica Ceca che nel pomeriggio aveva superato con un netto 4-0 gli USA grazie soprattutto ad una strepitosa prova del 39enne Jagr autore di una tripletta.

Per la Germania la partita inizia subito in salita, bastano infatti appena 27sec alla Svezia per portarsi in vantaggio, Berglund tira in porta, ma il disco viene parato da Endras che però non trattiene e sul rimbalzo si fa trovare pronto Thornberg che porta la Svezia sull’1-0.

I tedeschi però non ci stanno e cercano da subito di tornare in parità e i loro sforzi verranno premiati al 2.01 con Kink che intercetta un passaggio svedese nella zona tedesca, passa a Mauer in zona neutra che a sua volta serve Barta che superando la difesa batte Fasth con un tiro di polso.

La Germania continua a portarsi in avanti cercando la rete del vantaggio e sfiorandola prima con Holzer sulla cui respinta prova Tripp e poi con Barta. Come si sa nell’hockey vale la regola gol non segnato gol subito e infatti è la Svezia a portarsi sul 2-1 quando restano 4.41 del primo periodo da giocare, Fasth passa a Thornberg che serve Patrik Berglund che riesce a cogliere di sorpresa Endras. In chiusura di periodo è nuovamente la Germania a rendersi pericolosa, ma il risultato resterà invariato.

In apertura di secondo periodo è ancora la Germania a provarci, ma al 24.30 sarà la Svezia ad allungare il vantaggio con Robert Nilsson che prova ad andare a rete, ma viene respinto e trova Niklas Persson che cerca di segnare di rovescio, perde però il controllo del disco che inganna Endras e gli passa tra i gambali finendo in rete.

Al 28.11 arriva la rete del 4-1, David Rundblad tira dalla distanza, il disco non viene trattenuto da Endras, Loui Eriksson raccoglie il rimbalzo e batte Endras con un rovescio portando a un vantaggio di tre gol la Svezia.

I tedeschi però non ci stanno e non si sentono sconfitti, nonostante non riescano a sfruttare due superiorità consecutive riescono praticamente in chiusura di periodo a ridurre lo svantaggio con Michael Wolf che batte Fasth.

Il terzo periodo si apre con una penalità per parte e con una rete annullata a Kruger perchè realizzata a gioco già fermo dopo che Endras aveva bloccato il puck.

A poco più di 11min dalla fine della partita arriva la rete del 5-2 per la Svezia e anche questa volta è grazie a un disco non trattenuto e sembra la fotocopia della prima rete della partita, tiro di Berglund sul cui rimbalzo Thornberg non deve far altro che spingere il puck in rete.

Gli ultimi 10 min del periodo non vedono azioni di particolare rilievo con la Svezia che ha le semifinali conquistate e la Germania che non ha più la forza di provare a recuperare le 3 reti di svantaggio.

In semifinale, la Svezia incontrerà la Repubblica Ceca alle ore 16.15 di venerdì.

Annunci