Milano-Como 5-1 (Beretta, Villa, Fiorese, Vicola, Aprile, Masperi (Co))

Un Milano a 4 linne travolge un Como ridotto in 9 anche da un infortunio, dopo la partita Alice Beretta ci dice “Abbiamo giocato bene, siamo state superiori a loro anche per il numero di atlete e volendo potevamo fare anche qualcosa in più forse, ma essendo un torneo in memoria di una ragazza che non c’è più non era giusto infierire”.

Una energica Ivana Gimigliano ci dice invece “Le abbiamo fatte penare, loro son state sfortunate con l’infortunio, ma noi abbiam girato davvero bene e sì vogliamo vincere”, mantiene il suo contegno e la sua voglia di divertirsi coach Franco Viale “Son brave queste ragazze, poi c’erano in squadra anche le due Angeloni e Fiorese che ho allenato io e che sanno cosa voglio. Vincere? No divertirsi, poi se si riesce anche in quello bene”.

Torre-Bolzano 2-0 (Carignano, Carignano)

Una partita nervosa per un fallo  che scatena un pò di nervosismo tra le fila bolzanine e che riporta in auge le vecchie ruggini del campionato, Debora Montanari commenta così la partita “Abbiamo iniziato bene, considerando che siamo in 8 e che tre hanno smesso di giocare da qualche anno c’è da esser soddisfatte.” Silvia Carignano doppietta su rigore commenta “Bisognerebbe a volte capire la differenza tra campionato ed un torneo fatto per divertirsi, parlando della partita siamo soddisfatte perchè comunque loro eran le stesse che han giocato in campionato.”

Advertisements