Sono giorni roventi questi per l’Hockey-mercato nel campionato Russo della KHL.
E,manco a dirlo,il protagonista principale è ancora lui,quel Jaromir Jagr che alla bella età di 39 anni,di appendere i pattini al chiodo non ci vuole nemmeno pensare…eppure il suo futuro sembrava già deciso prima dei campionati del mondo: rinnovo con l’Avangard Omsk,sua attuale squadra,per un’altra stagione ad una cifra vicina ai 5 milioni di dollari…ma come sempre,il destino ama mettere i bastoni tra le ruote.

Jagr in maglia Penguins: passato o futuro?

Jagr in maglia Penguins: passato o futuro?


E il destino,in questo caso,porta i nomi di due campionissimi dell’Hockey Russo: Denis Platonov e Alexander Frolov,ingaggiati dall’Avangard per la prossima stagione con contratti plurimilionari..la cosa non ha fatto per nulla piacere a Jagr,che senza mezzi termini ha dichiarato,in un’intervista al portale sovsport.ru,che “le chances di rinnovare con l’Avangard sono molto basse”.

Che sia per un motivo puramente economico,oppure che si tratti in realtà,come vociferano i più maliziosi,di una questione di “gelosie” tra grandi campioni,questo noi non possiamo saperlo con certezza.

Quel che pare certo però è che,nonostante la dirigenza dell’Avangard stia tentando in ogni modo di trattenerlo,Jagr lascerà Omsk,anche se la sua destinazione è ancora sconosciuta.

In pole position si trova sicuramente lo SKA di San Pietroburgo (vedere il nostro articolo di ieri),che attualmente però ha già 5 stranieri sotto contratto,e i cui tifosi paiono ben poco entusiasti del possibile arrivo del campione Ceco.

Le altre strade percorribili sono un’altra offerta da parte di un club Russo,oppure,ipotesi suggestiva e un pò romantica,un ritorno di Jagr in NHL….a detta dello stesso Jagr,sarebbero 3 i club pronti ad ingaggiarlo: le sue “vecchie fiamme” NY Rangers e Pittsburgh Penguins,e i Montreal Canadiens.

Per ora Jagr prende tempo,l’unica certezza è che,per la gioia di tutti gli amanti dell’Hockey, i suoi pattini scivoleranno sul ghiaccio delle piste di tutto il mondo ancora molto,molto a lungo…

(Si ringrazia per le interviste:sovsport.ru)

Advertisements