Photo: Matthew Manor / HHOF-IIHF Images


Le due nazioni che ospiteranno la prossima edizione dei Mondiali vengono a trovarsi faccia a faccia in questa finale davanti a 9166 spettatori accorsi alla Orange Arena equamente divisi tra supporter finlandesi e svedesi.

Il primo periodo si concluderà a reti inviolate con le due formazioni attente a non sbilanciarsi troppo in avanti e non rischiare di subire reti, è stato quindi un periodo molto tattico con un’azione pericolosa della Svezia nei minuti iniziali dell’incontro da parte di Pääjärvi e con i finlandesi che hanno provato un paio di azioni con Koivu e Niskala e successivamente da un buon contropiede di Aaltonen che però viene prontamente bloccato da Fasth. La Svezia reagisce provando a farsi un po’ più pericolosa con Rundblad e nuovamente Pääjärvi.

Nel secondo periodo la situazione inizia a cambiare e al 7.20 la Svezia si porta in vantaggio con la rete di Pääjärvi che con un tiro angolato dall’altezza dell’ingaggio del faceoff sinistro supera Vehanen in alto a lato del guanto.

Gli Svedesi poco dopo vanno vicini al raddoppio cogliendo però un palo.

In chiusura di periodo la Svezia viene a trovarsi in inferiorità numerica per una penalità inflitta a

Petrasek per aggancio con bastone, i finlandesi ne approfittano e a soli 7sec dal termine del periodo trovano il pareggio con Immonen, Koivu passa il puck indietro per Pesonen che serve Immonen che dalla sinistra, all’altezza della blu, con un tiro potente supera Fasth.

Il terzo periodo si apre con la Finlandia sugli scudi e la Svezia che non sembra in grado di contrastarla, al 2.35 Pihlström ruba il disco, lo serve a Nokelainen con un passaggio pulito sul lato sinistro che con un bel tiro supera Fasth dal lato della stecca. La Finlandia continua a giocare molto in attacco e al 3.21 si portano sull’1-3 con Kapanen che su passaggio di Aaltonen realizza facilmente. A questo punto la Svezia chiama un timeout per riorganizzarsi e cercare di ribaltare la situazione, ma nonostante questo gli ultimi due gol subiti in apertura di periodo segneranno un duro colpo per la formazione svedese che fino alla fine della partita continuerà a trovarsi in balia del gioco degli avversari. Al 6.41 i finnici allungano ulteriormente con Pesonen, 35sec più tardi è Pyörälä che porta la sua squadra sull’1-5 con un tiro non imparabile, ma la Svezia ormai non è praticamente più presente sul ghiaccio. A 55sec dalla fine Pihlström con un bel tiro realizza la rete del definitivo 1-6 per la Finlandia.

Advertisements