Ciao Massimo cominciamo dalla domanda che sta più a cuore ai tifosi torinesi, che futuro c’è per Torino?

 
La volontà della società è quella di fare la Serie A2, ma bisogna mettere in conto le difficoltà economiche del caso. La società si sta muovendo su più fronti con diverse idee e progetti sul territorio, la scorsa stagione c’è stata una collaborazione con il Valpellice a livello sia di giovanile che senior e a breve ci sarà un incontro tra le due società proprio per parlare in merito del prossimo campionato. In ottica futura abbiamo dei progetti che hanno bisogno di tempo per essere portati avanti, di certo ormai è chiaro a tutti che Torino merita anche di più di una semplice A2, le strutture ci sono e i torinesi hanno dato prova che quando ci sono eventi loro sono presenti.
 
Parlando invece delle giovanili due grandi successi che coronano dieci anni di lavoro
 
Sì, due scudetti che hanno coronato questi dieci anni e l’impegno che gli allenatori ed i ragazzi hanno messo ogni giorno sul ghiaccio
 
A Torino è arrivata una nuova società, i Torino Bulls, come vedi questa diciamo “concorrenza”?
 
Mah… Il progetto non porta cose diverse dalle nostre e sinceramente non capisco cosa porti in più alla realtà hockeistica torinese, parlano di una cosa decennale, come la nostra del resto, ma non è chiaro con che base partano, per renderti chiara l’idea il Real Torino considerala una torta a tre piani… Questi tre piani rappresentano i dieci anni di lavoro sul settore giovanile, loro in questo momento non hanno neanche fatto il pan di spagna, hanno un gruppo che è costituito dalle più svarionate età…. Con che logica faccio fare un campionato, ma soprattutto come se magari ci sono 5 U13 e 7 U9 ad esempio? Davvero non capisco la novità e nemmeno a questo punto a cosa servisse una mossa del genere
 
Tornando alla A2, quando si saprà qualcosa di concreto?
 
Come ho detto al di là di incontri  con la dirigenza del Valpellice per definire accordi per la prossima stagione, al momento il Real Torino chiederà una proroga proprio per pianificare al meglio questo accordo e la nuova stagione, ma pur ribadendo la volontà di partecipare al Campionato di A2 è necessario per la nostra società acquisire, nel periodo di proroga che confidiamo ci verrà concesso, le necessarie garanzie economiche per affrontare il Campionato.
Annunci