Ciao Carmine racconta a chi non ti conosce la tua carriera

Foto by Igor Fantin

I miei genitori sono arrivati in Canada via Italia dove l’hockey a quel tempo non esisteva, poi sono nato io. Mio padre diventa pazzo per Hockey e quando io avevo 6 anni si può dire che è iniziata la mia carriera. Ho giocato nelle junior e poi stato scelto per la NHL terzo giro dai Detroit Red Wings nel 1982. In 1986 inizia la mia carriera italiana,  ho giocato con Cavalese,Como, Milano Devils, Alleghe, Milano Saima, Bolzano e anche Asiago

 Qual’e il ricordo più bello che conservi dell’Italia

In realtà ho tantissimi bei ricordi, due scudetti vinti con Bolzano, Alpenliga con Alleghe. Gli anni a Milano, forse ecco il momento più importante è stato lì, ma sarebbe ingiusto privilegiare qualcosa in dodici anni bellissimi

 La domanda forse più banale, ma chi e’ il compagno di squadra che ricordi con più piacere?

Quando giochi in una squadra, tutti diventano amici e in alcuni casi si diventa anche una famiglia. Ho sempre detto che per vincere serve una unione totale della squadra, perchè non si vince mai da soli

 Veniamo al presente, cosa fa Carmine Vani oggi?

Oggi ho una ditta di noleggio Limousines  www.totaleclipselimousine.ca

Un saluto ai fan?

Voglio dire che in ogni squadra dove ho giocato son riuscito a stringere molti legami di amicizia coi fans..Senza i tifosi non esiste una squadra. Voglio salutare tutti sperando che i ricordi di quello che ho fatto in Italia non muoiano mai! E chissà  forse uno di questi giorni vengo ad allenare una squadra in Italia!

Annunci