E’ questa la domanda che ci si pone di fronte a queste tragedie: fermarsi,per raccogliere e sistemare i propri pensieri,e rivolgerne uno più intenso a chi ci ha appena lasciato;oppure andare avanti,perchè questa è la vita e loro in fondo,ne siamo sicuri,vorrebbero questo…entrambe le cose a mio modo di vedere sono rispettabili,il dolore è e deve rimanere una cosa strettamente personale…noi di Hockeyonline avevamo deciso per questa mattina di fermarci,ma l’incalzare delle notizie ce lo ha impedito,e stiamo cercando,con grande fatica e immenso dolore,di andare avanti.

Lo dobbiamo alla memoria delle vittime,lo dobbiamo a voi cari lettori e amici,che siete in attesa di notizie,e lo dobbiamo sopratutto al pilota Aleksandr Sizov e al giocatore Aleksandr Galimov..loro non si possono fermare,stanno combattendo la loro battaglia più dura e difficile.

Anche per loro,vogliamo andare avanti.

Annunci