Colgo anche io l’occasione per salutare l’amico Frank De Frenza ed il giocatore che lascia l’hockey giocato:

Il primo impatto con Frank non fu certo dei migliori, lui in maglia della Valpe ed io a seguire il mio Torino. Un fighter, un duro che tutto subito non ebbi modo di apprezzare essendo io avversario, passò al Milano dove però non ci fu modo di notarlo troppo complice anche un suo infortunio.

Poi l’arrivo a Torino dove ebbi modo di scambiare due parole con lui al primo allenamento, capii che la definizione datagli “un killer in campo, un gentiluomo fuori” era più che mai azzeccata…. Ho imparato da Frank parecchio e conservo con molta cura anche la stecca di quella che è stata l’ultima sua partita in A2, è stato un giocatore vero, di quelli che fanno parlare le pattinate, i gol, ma anche i pugni…. Grazie di tutto Frank ci mancherai qui a Torino…..

Annunci