Di Alessandro Peyronel

Foto by Jessica Peyronel

Importante e sofferta vittoria per la Nuova Valpe di Coach Ellis, giunta solo nel finale grazie ai rigori realizzati magistralmente da Bembridge, da uno scatenato Ryan Huddy e dalle parate di Mr. President Regan ( ben due rigori neutralizzati ).

Nei valligiani ancora assenti Desmet e Urquhart, il primo è tornato ad allenarsi e si ipotizza un suo rientro tra una decina di giorni, il secondo invece starà fuori ancora almeno 3 settimane per la frattura al metacarpo rimediata in amichevole pre-season; tra le civette assenza importante quella di Adam Henrich, influenzato, grande trascinatore nella passata stagione per l’Asiago campione d’Italia.

Partono subito fortissimo le prime linee con botta e risposta tra Huddy e Hogeboom; quest’ultimo al minuto 9’22”, approfitta di un errore di Felicetti che, scivolando non riesce a concludere dalla blu e regala il disco al forte attaccante Canadese che con un rapido contropiede fulmina Regan sotto l’incrocio dei pali. Prima della conclusione della prima frazione c’è ancora tempo per le sfuriate offensive di Huddy e Nikiforuk, ancora una volta i migliori in pista, con Dennis bravo a neutralizzare.

Il secondo periodo si apre con il numero 12 dei Bulldogs, Bembridge  che con un gran numero mette a sedere Card e solo Dennis, in stato di grazia, gli nega la gioia del goal. Cambia la frazione, ma non la storia della partita: al minuto 22’17” è ancora la formazione veneta a trovare la via del goal grazie a un tiro deviato di Veggiato.

Quando sembra ormai andare tutto per il verso storto, ecco che i torresti ribaltano la partita nel giro di 6 minuti: gran discesa lungo la balaustra di Johnson e disco al centro per Stricker che fa centro; poco dopo in situazione di Powerplay è Awe a trovare il goal con un missile dalla blu sul quale nulla può l’incolpevole goalie canadese. Al minuto 31’26”, ancora una volta Ryan Huddy con un pregevole tiro di polso sotto l’angolino porta in vantaggio la Valpe, mandando in delirio i 1450 spettatori giunti per la prima di campionato casalinga. Passano però solo 5 minuti e il pubblico raggiante di casa, ammutolisce: Durand Varese in panca puniti e l’Alleghe pareggia con Alberto Fontanive a pochi minuti dalla sirena.

All’inizio del terzo tempo, nuovo vantaggio agordino con Nicola Fontanive che con un tiro neanche tanto potente infila il portierone di Boston dopo una carambola sulla linea di porta.

Frazione all’insegna del poco spettacolo con una timida reazione dei padroni di casa, sino alla svolta finale:

Ellis chiama il Time Out a 45” dallo scadere, fuori Regan e la Valpe  si trova a gestire gli ultimi secondi con il sesto uomo di movimento; scelta azzeccata perché passano solo 15” e Nikiforuk con una magia dietro la gabbia appoggia il disco sulla la schiena di Dennis infilandolo in rete.

Tripudio sugli spalti sino alla sirena che porta le compagini all’overtime.

Overtime non ricco di emozioni, con solo una ripartenza per parte, di Runer e Rocco che si fanno ipnotizzare dai rispettivi goalie. Si va dunque ai rigori: l’esperienza delle 900 partite da professionista, Bembridge la dimostra quando con una doppia finta insacca di rovescio la porta avversaria; Huddy invece segna con un pregevole appoggio tra i gambali di Dennis prima della grande parata di Regan che regala la prima e soffertissima vittoria della stagione.

Prossimo appuntamento casalingo della Valpe, giovedì 6 Ottobre contro il Vipiteno, mentre l’Alleghe sabato 1 Ottobre ospiterà in casa la “sorpresa” Fassa.

Annunci