Ciao Mauro, cosa ne pensi dopo due giornate di questa Valpe?

Troppo presto. Ellis in sala stampa ha spiegato molto bene perché occorre pazienza. Per ora lamenterei più le lacune della difesa che non la scarsa vena di alcuni attesi protagonisti.

Chi dei nuovi ti ha stupito in negativo e chi in positivo?

Pensavo che Awe fosse più presente davanti a Regan e che Felicetti facesse meno confusione. In attacco mi sembrano bravi, ma ancora spaesati. Aspetto il vero Sirianni. Le note più positive credo che arrivino dalla terza linea.

Pochi locali ancora nella Valpe che affronta la A1, che cosa pensi di ciò?

Non credo che siano pochi. Il problema è la selezione: difficile arrivare in A se non sei disposto a soffrire. Non è soltanto questione di tecnica individuale, piuttosto di carattere; Pozzi è un esempio, ma anche ragazzi come Canale, Durand Varese e gli altri del roster confermano la mia tesi. Il bacino d’utenza è piccolo, un talento come Frigo nasce ogni dieci anni. Non lamentiamoci e speriamo che molti di più accettino la galera dello stare in panchina. Ciao.

Annunci