Un ottimo Merano conquista due importantissime vittorie contro il Caldaro alla MeranArena e a
Pergine contro la matricola trentina.
Il campionato inizia venerdi’ sulla propria pista ghiacciata contro i lucci del Caldaro che schierano
gli ex di turno Hilden e Belcastro e presentano in porta l’ultimo acquisto Massimo Camin. Nel
Merano assenze di rilievo in fase difensiva: Andreas Huber e Viktor Wallin. Il match si presenta dalle prime battute molto equilibrato con i due portieri protagonisti di ottime parate. Charles Corsi e’ molto sicuro e la difesa tiene bene nonostante l’esiguo numero di uomini. Alla fine del primo tempo si sblocca il risultato con la rete del nuovo acquisto Oliver Schenk su assist di Stefan Palla.
Ad inizio secondo tempo non passano nemmeno due minuti e il Caldaro con una bella rete di Alex Andergassen pareggia. Le due squadre giocano bene e il risultato rimane in bilico per tutta la frazione centrale. Da segnalare, come nota negativa, l’infortunio a Max Ansoldi, uscito anzitempo dal ghiaccio per una botta ai legamenti del ginocchio, tanti auguri che possa riprendere al piu’ presto. Nel terzo tempo le due squadre giocano a viso scoperto e Camin e Corsi diventano i protagonisti del match con ottimi interventi fino a quando Simmons del Merano, con un numero da maestro dietro la porta inganna l’estremo difensore ospite portanto gli uomini di McKay in vantaggio. I lucci non demordono ma il Merano controlla molto bene in fase difensiva e a pochi secondi dalla sirena sigla il tre a uno con la rete di Thomas Mitterer per una vittoria molto importante.
Ieri sera invece match molto piu’ impegnativo del previsto al palaghiaccio di Pergine contro la matricola del Pergine Solarplus al debutto assoluto sul proprio ghiaccio in un campionato di serie A2.
Il Merano si e’ imposto per 2 a 1 ma ha veramento dovuto sudarsela la vittoria. A dare una mano ai meranesi gli innesti dal Vipiteno di Lanz, Kofler e Mair.
Parte subito in salita il match per le aquile che subiscono la rete del Pergine dopo appena due minuti di gioco ad opera di Manuel Accarino.
Il match e’ difficile ed il primo drittel si chiude con i padroni di casa in vantaggio.
Nel secondo tempo al terzo minuto il rinforzo dal Vipiteno Tobias Kofler riporta il punteggio in parita’ superando Commisso. A cinque minuti dalla fine del tempo il sorpasso decisivo con la prima rete in Italia di Tyler Miller. La realizzazione sara’ poi decisiva nelle sorti del match in quanto poi i bianconeri si limiteranno a controllare le sfuriate del Pergine senza subire piu’ alcuna rete e portandosi a casa tre punti che consentono agli altoatesina di rimanere in testa alla classifica.

Annunci