Di Diego De Zolt

Foto by Maurizio Condolo

Ieri sera al Palaonda di Bolzano e’ andato in onda il 157° derby altoatesino tra Bolzano e Pusteria. Partita da inizio stagione con le due squadre che sembrano ancora non al top della forma ma che pero’ hanno dato l’impressione di poter dire la loro fino alla fine della stagione.La sfida si e’ risolta ai tiri di rigore a favore dei biancorossi padroni di casa, con protagonista assoluto Stefano Giliati, che con un gol e un rigore da cineteca ha impresso il suo marchio sulla gara. Primo drittel noioso con il Bolzano che cerca di fare la partita e il Pusteria che prova, senza timore riverenziale, ha mettere il naso davanti. Al 13’23 primo gol del Bolzano con Mark McCutcheon che in P.P. devia alle spalle di Stromberg un tiro di Rogers. Ingaggio e occasionissima per Giliati che, solo davanti al golie pusterese, fa tutto bene ma manca il tocco decisivo. Sul rebaund anche Knackstedt non riesce a bucare la gabbia dei Lupi. Nel secondo drittel c’e’ subito il pareggio del Pusteria con DiCasmirro ( fresco di dichiarazione di matrrimonio fatta sulla pista ghiacciata di Brunicio!!!) che batte con una deviazione l’incolpevole Zaba. Al 7’58 il gol di Giliati che da solo vale il prezzo del biglietto ( da vedere). All’ 11’35 Jensen si lancia da solo verso Zaba ma viene fermato fallosamente: Metelka fischia il rigore che lo stesso Jensen non trasforma. Il pari pero’ arriva in chiusura di frazione. Dopo un clamoroso errore di Zaba che si fa sfuggire il puck dal guanto da presa, il primo ad arrivare e Cullen che insacca il pareggio. Nell’ultimo drittel Scandella si divora letteralmente il vantaggio, vantaggio che trova invece Knackstedt, al 5’55, quando dopo un clamoroso errore della difesa dei Lupi, sigla il 3 a 2. Negli ultimi due minuti si passa dal possibile 4 a 2 ( errore di Giliati) al pareggio pusterese a 60 secondi dalla fine con Bona che finalizza un’ottimo assist dietro porta di DiCasmirro. Overtime senza particolari emozioni e quindi si va ai rigori. Lotteria che viene vinta dalla squadra biancorossa che segna con Giliati ( leteralmente ubriacato Stromberg), Egger ( buco 5) e Sharp ( polsino nel sette), mentre per il Brunico segnano Bona ( angolo basso alla sinistra di Zaba) e Scandella ( tiro nel sette allal destra del portiere biancorosso). In sintesi vittoria meritata del Bolzano che nel prossimo turno e’ atteso dalla insidiosa trasferta di Alleghe.

Annunci