Di Diego De Zolt

Eh si’, il Bolzano ieri sera ha trovato “quelli del formaggio” . Infatti al Palaonda la squadra biancorossa e’ stata battuta dall’Asiago per 4 a 3. Vittoria che possiamo dire meritata da parte dei giallorossi che, con una condotta di gara accorta e un contropiede micidiale, sono usciti dallo stadio di Bolzano con i tre punti in tasca. Prima della partita premiato l’infortunato Walcher per le sue 500 partite in biancorosso. Face off iniziale agli ordini del Sig. Benvegnu’. Bolzano che parte bene e impegna piu’ volte il bravo Lerg. asiago che come detto agisce di rimessa e, proprio su una di queste, passa in vantaggio con Ulmer che , in un contropiede 3 contro due riceve un’assist che lo mette tutto solo davanti a Zaba e, per lui e’ un giochetto bucare l’estremo biancorosso. La squadra di casa prova a pareggiare in PP con Meyers che scende basso verso la gabbia ospite, tira a botta sicura, ma Lerg fa il miracolo e in spaccata sventa la minaccia. Meyers ci riprova al 17′ sempre in PP con un’azione fotocopia, e stavolta alzando il puck porta’ il Bolzano in parita’. Nel secondo drittel l’Asiago si riporta in vantaggio con M. Heinrich che, sull’ennesimo contropiede, dalla sinistra buca Zaba fra gambale e palo. Il Bolzano non ci sta, e ristabilisce la parita’con un gol frutto di uno schema che sfrutta a pieno la risposta delle nuove balaustre: tiro intenzionalmente largo di Meyers, balaustra che risponde lungo, e disco che passando vicino a un’esterefatto Lerg arriva davanti alla gabbia dove c’e’ appostato Edwardson che ringrazia e insacca. Adesso i padroni di casa sfruttano l’inerzia della partita, e passano in vantaggio con la terza linea ( ieri la migliore in campo ). Assist da dietro porta di Zisser per Bernard che al volo mette il puck nekl sette: davvero bello. All’inizio del terzo drittel il patatrac. 25″ discesa dell’Asiago sulla destra, disco al centro e Egger, nel tentativo di intercettare il disco, lo devia fra le gambe di Zaba; il puck si ferma sul palo e il piu’ lesto e’ ancora M. Heinrich che spinge in rete il disco del pareggio ospite. Bolzano accusa il colpo e subisce il 4 a 3 per opera di Bentivoglio che insacca un rebaund lasciato da Zaba. Negli ultimi due minuti c’e’ una penalita’ per Pitton, ma il Bolzano anche in sei contro quattro ( fuori anche Zaba per il sesto uomo di movimento ) non riesce a battere Lerg, ieri sera veramente molto bravo. Come detto vittoria meritata dell’Asiago e Bolzano che forse vista la scarsa vena di alcuni giocatori ( vedi Insam ) forse dovrebbe provare a cambiare qualcosa.

HC Bolzano – Supermercati Migross Asiago 3:4 (1:1, 2:1, 0:2)

HC Bolzano: Matt Zaba (Günther Hell); Josh Meyers, Alexander Egger, Brandon Rogers, Anti Bruun, Andrea Ambrosi, Daniel Fabris; Stefano Giliati, Jordan Knackstedt, Mac Gregor Sharp, Marco Insam, Derek Edwarson, Mark McCutcheon, Anton Bernard, Stefan Zisser, Enrico Dorigatti;
Allenatore: Adolf Insam

Supermercati Migross Asiago: Jeff Lerg (Alessandro Tura); Stefano Marchetti, Michele Strazzabosco, Matthew MacDonald, Enrico Miglioranzi, Drew Fata, Marco Rossi, Vittorio Basso, Andrea Gorza; John Vigilante, Layne Ulmer, Matteo Tessari, Michael Henrich, David Borrelli, Sean Bentivoglio, Federico Benetti, Nicola Tessari, Jason Pitton, Michele Stevan, Mirko Presti, Filippo Busa
Allenatore: John Tucker

Arbitri: Andrea Benvegnù (Christian Gamper e Alex Waldthaler)

Reti: 0:1 Matteo Tessari (7.01), 1:1 Josh Meyers (15.53), 1:2 Michael Henrich (26.17), 2:2 Derek Karl Edwardson (30.49), 3:2 Anton Bernard (36.58), 3:3 Michael Henrich (40.25), 3:4 Sean Bentivoglio (53.34)

Minuti penalità: Bolzano 8 – Asiago 8

Tiri in porta: Bolzano 31 – Asiago 30

Spettatori: 600

foto HCB FANS

Annunci