Alla prima panchina della sua nuova avventura Luganese,Huras fa subito centro: 3-0 al Davos

Un Lugano aggressivo e a tratti davvero incontenibile surclassa il Davos parso davvero in difficoltà e forse sorpreso da questo Lugano cosi combattivo e voglioso di continuare anche col nuovo allenatore (Huras) la striscia positiva iniziata col binomio ad interim Fischer-Mc Namara (2 vittorie consecutive).

I bianconeri non sembrano nemmeno lontani parenti della squadra umiliata poco più di una settimana fa a Kloten: la squadra è aggressiva in tutti i settori della pista,l’attacco crea e,nota lieta,il powerplay è finalmente un’arma in più,dalla quale arrivano le tre reti che decidono l’incontro,con Romy (deviazione davanti a Genoni),Kamber (lesto a riprendere un rebound di Genoni su tiro di Steiner) e Domenichelli (assistito ancora da un’ottimo Steiner).

Davvero una prova maiuscola per i ragazzi di Huras,pur con due assenze pesanti: Nummelin e Niedermayer erano infatti fermi ai box per infortunio.

I Bianconeri si presentano quindi al Derby di domani alla Valascia con rinnovato entusiasmo,ma si troveranno di fronte un Ambri altrettanto determinato ed in fiducia dopo le 2 vittorie in fila contro Kloten e Servette: la sfida si annuncia calda e appassionante,un appuntamento da non perdere assolutamente!

Annunci