Lupi Fiat Professional Val Pusteria – SHC Val di Fassa 4-1 (2-1; 1-0; 1-0)

Di Riccardo Stoppa

Quarta vittoria di fila per il Val Pusteria che, con il nuovo sponsor per il secondo girone, batte il Fassa per 4-1 e lo sorpassa in classifica concedendosi il secondo posto dietro al Cortina di coach Mair.

Primo drittel equilibrato e pulito, le squadre giocano attorno alla zona neutra senza entrare mai in maniera decisa nel terzo offensivo. La situazione rimane tale finchè nella zona difensiva dei Lupi non viene commesso un errore che favorisce Mironov il quale passa a Locatin che smarca Iori che deciso segna la marcatura dell’1-0 al 7’ proprio alla sinistra di Strömberg. Il pubblico però è tutt’altro che ammutolito, perché? Per via della credenza, più volte vera, del “chi segna per primo perde per primo”. Per tutto il tempo dopo il goal il Brunico tenta di recuperare ma non ci riesce proprio malgrado l’assegnazione di due PP. Dato che non funziona né in 5 contro 5 che in powerplay, perché non provare in inferiorità?? Detto fatto: al 14’ Jensen si avvia indisturbato verso la porta di Doyle (che fino adesso ha compiuto dei veri e propri miracoli) e segna il goal della parità su assist di Magnan, tutto ciò con l’uomo in meno! “Tor in Unterzahl!!!” (Rete in inferiorità!!!) urla la tifoseria pronta per un grande sorpasso giallonero. Infatti guarda un po’ chi va a segnare al 16’ su assist di Scandella? David Ling, che riesce così a sfamare il suo “io” da leading scorer della squadra, non solo con questo ma con un altro grande goal nel secondo periodo sfruttando finalmente, al 18’, un powerplay dopo cinque usati a vuoto. A fare il passaggio vincente era Oberrauch che, assieme a Scandella e allo stesso Ling, si sta dimostrando una “macchina da punti” della squadra.

Nel secondo tempo, oltre al goal giallonero, si sono viste molte occasioni, più dalla parte pusterese che fassana, che hanno tenuto con il fiato sospeso tutta la Leitner Solar Arena; per esempio Patrick Bona, smarcato perfettamente da un suo compagno di linea in tal modo da avere di fronte a se la porta vuota, è riuscito a centrare un palo facendo si che l’urlo “GOOOAAL!” diventasse poco più che un pacato “Uooohh”.

Nel terzo tempo situazione più o meno identica e i fassani decidono così di togliere Doyle per cercare di recuperare i due goal di svantaggio a 66’’ dalla fine. Poco più tardi Frederik Persson riesce a servire Jensen per l’empty net goal che fa si che i Lupi si aggiudichino la vittoria per 4-1, i tre punti e la quarta vittoria consecutiva.

A fine partita piccola sorpresa per i fan: Mikko Strömberg, solito a far fare la ola a tutto lo stadio dopo una vittoria, sembra andarsene via astenendosi dal “rituale” ma in realtà va a prendere Ling per far salutare i tifosi anche a lui! Ci si pone una domanda: si ripeteranno la prossima volta?? Intanto sabato incontreranno il Renon che, reduce da una vittoria all’overtime contro il Cortina, non rende la dodicesima giornata poco interessante per il pubblico.

Annunci